Ferrovia magnetica fluttuante a propulsione

Treno magnetico modello con ventola come propulsore
Autore: Mirko Pafundi, Asti, Italia
Quest'applicazione non è proprio uguale a quella del vero treno Maglev, ma è molto simile. L'esperimento è stato una vera sfida, ma alla fine ne sono stato molto contento.
Il treno fluttua sui binari grazie alla repulsione tra potenti parallelepipedi magnetici. La stabilità è garantita da 2 lastre in plexiglas attaccate al treno.
La propulsione eolica consiste in una ventola per auto da 12V. La corrente viene trasmessa al treno tramite contatti striscianti.
Il video mostra tutte le fasi della costruzione. Come vedete, ho usato soltanto materiali di recupero di uso quotidiano.

Materiale per il treno

  • cartoncino rigido (cui ho attaccato i magneti)
  • lastra di plexiglas (spessa 4 mm)
  • la base di una NAS (il pezzo di plastica cui sono avvitate le lastre di plexiglas)
  • una ventola per auto da 12V
  • un pezzo di tubo di cartone in cui viene inserita la ventola
  • un pezzo di imballaggio in plastica in cui viene inserito il tubo di cartone
  • nastro biadesivo
  • 2 cavi elettrici per i contatti striscianti
  • un morsetto elettrico
  • 20 magneti al neodimio del tipo Q-15-04-04-MN

Materiale per le rotaie lunghe 3 metri

  • barre di lamiera che si usano per la costruzione di pareti in cartongesso
  • nastro isolante
  • 360 magneti al neodimio del tipo Q-15-04-04-MN

Importanti avvisi per la costruzione

  • I 2 binari devono essere isolati elettricamente per evitare un cortocircuito.
  • I magneti sui binari devono essere posizionati alla distanza minima di 2mm.
  • La distanza tra le lastre di plexiglas del treno deve essere 1-2 mm maggiore della larghezza delle rotaie.
Nota del team di supermagnete: questo progetto è molto simile alle precedenti applicazioni Treno fluttuante (modello), Antigrav: ferrovia magnetica fluttuante e Auto fluttuante "Flycar".

L'intero contenuto di questa pagina è protetto dal diritto d'autore.
Senza espressa autorizzazione, non è permesso copiarne il contenuto né utilizzarlo in alcun'altra forma.