• Più di 35 milioni di magneti a magazzino

Furfante col cuore di metallo

Misurare il campo magnetico del portatile può riservare delle sorprese...
Autore: Guy Birrer, Svizzera
Online da: 08.07.2008, Numero visite: 208141
E' risaputo che i servizi bancari online hanno i loro rischi. Ma grazie alle più moderne tecniche di criptaggio, la vita di hacker, phisher e altre misteriose e spietate figure della rete si è fatta un po' più complicata. Ma adesso il pericolo principale si trova tra le quattro pareti di casa!
Se ne sta pazientemente in agguato fino a che un utente distratto posa il suo bancomat o la sua carta di credito nelle vicinanze. E in un attimo tutte le informazioni sulla banda magnetica sono scomparse per sempre, senza che nessuno si sia accorto di nulla.
Almeno fino al momento in cui non ci si ritrova davanti allo sportello bancomat con il conto al verde e con la bocca aperta oppure fino a quando non si è costretti ad entrare in ufficio in modo molto poco dignitoso perché il badge di accesso non funziona più :-((
Il furfante se ne sta infatti già nascosto nei portatili o nei MacBook della Apple sotto forma di intensi campi magnetici.
Ultimamente i magneti vengono usati come metodo di chiusura per i coperchi o anche come connettori per il cavo dell'alimentatore di corrente. Oltre a quelle citate ci sono anche altre fonti di campi magnetici, che dall'esterno si lasciano difficilmente individuare con precisione.
Perciò non è sicuramente una buona idea appoggiare vicino a un portatile della "generazione successiva ai dischetti", una carta bancomat o di credito, per non parlare di appoggiarcela sopra! Anche per il trasporto nello zaino o nella borsa apposita bisognerebbe organizzarsi bene, per evitare che il computer si trovi per caso nelle vicinanze del portafoglio e delle carte che vi si trovano dentro.
A causa della disposizione dei poli, i campi magnetici hanno un effetto solamente locale, ma tanto più intenso nel caso in cui qualcosa dovesse davvero capitare nella loro zona di influenza.
Materiali utilizzati:
I campi magnetici si possono localizzare con un foglio di plastica rivelatore di flusso magnetico. Si possono però individuare in modo più rudimentale anche con una sfera in acciaio, una semplice graffetta o con un altro oggetto appropriato di uso comune.
Sconsiglio vivamente l'uso di limatura di ferro o ferrofluido per motivi che potete facilmente immaginare. :-)

L'intero contenuto di questa pagina è protetto dal diritto d'autore.
Senza espressa autorizzazione, non è permesso copiarne il contenuto né utilizzarlo in alcun'altra forma.