Magneti decorativi

Non ci sono limiti alle Vostre idee per la creazione di magneti decorativi
Autore: R. E., Laupen (ZH), Svizzera
E' vero che supermagnete.de offre un ampio assortimento di magneti decorativi. Ma forse avete voglia di crearne qualcuno per Voi o da regalare ai Vostri amici?
Ecco alcune idee che ho realizzato nel corso del tempo. In questo modo potrete adornare la Vostra parete magnetica con fantasie colorate sempre nuove.
Innanzitutto una premessa tecnica:
  • Come colla ho usato <UHU MAX REPAIR.
  • E' consigliabile levigare gli oggetti da incollare con un po' di carta vetrata o con una mola, in modo che aderiscano meglio ai magneti.
  • Fate asciugare bene la colla prima di utilizzare i magneti sul pannello!
Per la maggior parte delle mie creazioni ho usato i dischi magnetici S-15-03-N. Con quasi 3 kg di forza di attrazione possono sostenere un bel po' di carta, senza che per staccarli dal pannello sia necessario assumere integratori per rinforzare i muscoli. Per i piccoli oggetti si adattano bene i dischi magnetici 10 x 2 mm.
Per i supporti più grandi si sono rivelati adatti i parallelepipedi magnetici 20x20x3mm
Bilie di vari colori e dimensioni, le stesse che un tempo hanno fatto battere i nostri cuori, si godono il meritato riposo sulla parete magnetica.
In vendita nei negozi fai-da-te a prezzi molto convenienti, queste pietre ornamentali in vetro colorato fanno comunque il loro effetto. Di solito le incollo a un W-05-N.
Ed ecco un tocco raffinato per la parete magnetica: minerali e pietre preziose, per una volta non soltanto nella vetrina del collezionista.
Citrina e ametista dal Brasile, malachite dal Congo, ottaedro di fluorite dal Messico, aragonite dalla Cina (da sinistra a destra).
Granato dal Sudafrica, corniola dal Madagascar, punta di cristallo di rocca dalla Svizzera, agata dal Brasile, arenaria dagli Stati Uniti, occhio di tigre dalla Namibia (da sinistra a destra).
Anche i minerali fanno al caso nostro: aggregato di cristalli di pirite dall'Elba, ematite dalla Cina, cubo di pirite dalla Spagna, pepita di rame dagli Stati Uniti (da sinistra a destra).
Assolutamente gratuiti e allo stesso tempo decorativi: i tappi dei tubi da alimenti (ad es. maionese, senape, ...). Un contributo (piuttosto limitato, devo ammettere) al riciclaggio dei rifiuti.
Nocciole, noci, noci di macadamia o altri frutti dal guscio duro. Ormai inservibili per uno spuntino, ma assolutamente utili per appendere le Vostre ricette.
Monete di tempi ormai remoti o di paesi lontani, anche loro assolvono adesso a un nuovo compito. (Per poterle afferrare meglio, ho incollato un disco di supporto tra il disco magnetico e la moneta).
I vecchi pomelli in porcellana dei registri di un armonio ormai in disuso fanno quasi risuonare la mia parete magnetica.
Una volta popolavano i mari primordiali: conchiglia, ammonite, mollusco (a sinistra, piritizzato), belennite (a destra). Eoni più tardi li usiamo per appendere i nostri appunti. In vendita presso i rivenditori di minerali e aste specializzate.
E che fare con le belle conchiglie raccolte al mare? Applicarle sui Supermagneti, naturalmente! Così le Vostre giornate saranno rasserenate come per magia da un'aria di vacanza.
Se non riuscite a smetterla con il gioco d'azzardo: con questi dadi usciranno sempre i numeri più alti (a condizione che ci sia sotto una base in metallo).
Anche quando l'orsacchiotto si disferà in mille pezzi, i suoi occhi continueranno a vegliare sui Vostri appunti più importanti.
E perché adesso non Vi venga in mente di distruggere il peluche preferito di Vostro figlio: occhi come quello che vedete nella foto si trovano anche nei negozi fai-da-te.
Con questo testa di spillo, forgiata a mano 150 anni fa, si possono "appuntare" gli appuntamenti più importanti.
Questa minuscola cornice di porcellana l'ho trovata in un mercatino dell'usato. Vi ho applicato un Q-20-20-03-N e adesso Vi appendo pile di carte e documenti con un effetto davvero splendido.

L'intero contenuto di questa pagina è protetto dal diritto d'autore.
Senza espressa autorizzazione, non è permesso copiarne il contenuto né utilizzarlo in alcun'altra forma.