Pannello portachiavi magnetico

Idee fai-da-te creative con il legno
Autore: J.P. Radeke, Sulingen, Germania
Indice

Pannello portachiavi magnetico rivestito in cuoio

Innanzitutto ho pensato a che forma dare al mio portachiavi magnetico e ho scelto un pesce dalla forma un po' particolare. I cerchi con una croce indicano la posizione dei supermagneti, a cui poi si attaccheranno le sei chiavi. La forma può essere scelta liberamente, il mio portachiavi a forma di pesce vuole solo essere d'ispirazione.
Il passo successivo è stato tagliare il vero e proprio pannello portachiavi: ho tracciato il contorno del modello su un pannello di agglomerato e poi l'ho ritagliato con l'aiuto di un seghetto elettrico. Affinché tutto fosse a filo ho scelto un materiale spesso 8 mm, quanto i magneti. Ho quindi lisciato gli spigoli con carta vetrata.
Ho realizzato nel legno otto fori del diametro di 15 mm e li ho lisciati. Adesso toccava ai supermagneti: ho scelto 8 dischi magnetici S-15-08-N.
Li ho incollati nei fori con una colla potente. Occorre assicurarsi che i magneti siano perfettamente a filo, per evitare che in seguito si presentino difetti sulla superficie. È possibile che sia necessario ritoccare i fori con una lima.
Quando tutto è asciutto, controllare e, se necessario, lavorare di nuovo il pannello. Non devono esserci piccoli fori o altre imperfezioni. È meglio osservare la superficie controluce, in questo modo si rilevano anche i più piccoli difetti. I piccoli fori possono essere riempiti, per es., con stucco e poi lisciati.
Prima di rivestire il portachiavi (ovvero ricoprirlo con una lamina di plastica o di cuoio), ho tolto la polvere con aria compressa o con un panno umido. Ho quindi spruzzato di colla il pannello e il cuoio rosso che avevo scelto. Quando la colla si è asciugata, l'ho riattivata con un asciugacapelli. Quando il cuoio e il pannello erano ben caldi, ho teso il cuoio con l'aiuto di tre amici e l'ho posizionato sopra al pannello. Ho poi eliminato le pieghe che restavano con l'asciugacapelli. Adesso la colla doveva asciugarsi bene.
Affinché il pesce venisse bene anche di lato ho tirato il cuoio anche sopra i bordi e l'ho fissato sul retro. Per farlo, ho spruzzato i bordi e il cuoio con della colla e l'ho lasciata asciugare. L'ho poi riscaldato il bordo un pezzo alla volta e ho piegato il cuoio sui lati. Infine ho tagliato il cuoio, eliminato le pieghe e graffettato i bordi.
Ho fatto realizzate il pesce in acciaio per il portachiavi seguendo un determinato modello. Per proteggerlo dalla corrosione e perché fosse esteticamente più bello, l'ho fatto lucidare, sbavare e cromare. Una volta pronto, l'ho fissato sul pannello già rivestito. Attenzione a non danneggiare il cuoio!
Ho poi smontato il supporto da parete del portachiavi precedente e l'ho fissato al nuovo portachiavi con delle viti Spax. In questo modo ho potuto utilizzare le viti presenti nella parete e mantenere la posizione e l'altezza a cui eravamo abituati
Infine ho agganciato alle viti il portachiavi finito. Supermagnete.de mi aveva regalato 10 cubi magnetici W-05-N, che ho utilizzato per rendere il mio pesce metallico una lavagna per note per tutta la famiglia.
È diventato un bellissimo portachiavi di design di alta qualità, perfetto anche come lavagna per note e che si integra perfettamente nella vita quotidiana di una famiglia.
Nota dal team di supermagnete:
Oggi la maggior parte delle chiavi non è magnetica. Anche in questo progetto sono gli anelli in ferro ad aderire ai magneti nascosti, non le chiavi stesse.

Pannello portachiavi magnetico con mensolina

Integrazione del cliente A. Zieseniss, Sils-Maria (Svizzera):
Per mantenere l'ordine tra tutte le mie chiavi, ho realizzato un portachiavi magnetico di legno che serve anche da superficie d'appoggio.
Materiale necessario/Strumenti
  • Pannello di legno di noce (60 x 15 x 4,5 cm)
  • 9 dischi magnetici con foro svasato CS-S-27-04-N
  • Viti a testa svasata galvanizzate, 4 x 16
  • Barra filettata M8 (+ 2 dadi da avvitare)
  • Tasselli in ottone Fischer M8
  • Trapano (punta forstner da 30 mm e punta per legno da 8 mm)
  • Martello perforatore (punta da roccia da 10 mm)
  • Avvitatore elettrico
  • Sega per metalli
  • Chiave a forchetta da 13
Innanzitutto ho lisciato il pannello e l'ho trattato Holzbutter, un prodotto per la cura del legno.
Sul fondo, con il trapano a colonna e la punta Forstner da 30 mm, praticare delle scanalature profonde 4 mm e avvitarvi i magneti con le viti a testa svasata.
Sulla parte posteriore effettuare 2 fori (8 mm) per inserire le barre filettate. Effettuare due fori nella parete alla stessa distanza di quelli sulla parte posteriore del pannello.
Inserire i tasselli e stringere le barre filettate con l'aiuto di 2 dadi. Quando le barre sono ben avvitate, è possibile togliere i dadi, che servono solo per facilitare l'avvitamento. Posizionare poi il portachiavi nelle barre filettate.
A causa del campo magnetico, non appoggiare portafogli!
Come si vede, non sono le chiavi ad aderire ai magneti, ma gli anelli di metallo. Di solito le chiavi più piccole (come quelle delle cassette postali) sono magnetiche.
Chi non è un amante del fai-da-te può acquistare pannelli portachiavi magnetici e decorativi anche nel nostro shop:

L'intero contenuto di questa pagina è protetto dal diritto d'autore.
Senza espressa autorizzazione, non è permesso copiarne il contenuto né utilizzarlo in alcun'altra forma.