FAQ - Domande e risposte

Quali sono i magneti più adatti per pulire il vetro?

Con l'aiuto dei magneti si possono pulire facilmente anche punti difficili da raggiungere (ad es. acquari e contenitori di vetro stretti). La cosa migliore è utilizzare un magnete all'interno e uno all'esterno. In alternativa si può usare anche il ferro come controparte. Per la pulizia delle superfici occorre tenere in considerazione i seguenti punti.
Indice

Utilizzare magneti inossidabili

In principio molti dei nostri magneti sono adatti per pulire zone difficilmente accessibili. Vi raccomandiamo di utilizzare i nostri magneti impermeabili, perché non arrugginiscono. Anche i nostri magneti in ferrite sono inossidabili e quindi adatti a questo scopo.
I normali magneti al neodimio, invece, possono arrugginire al contatto con l'acqua e con i detergenti e perdere la loro magnetizzazione. Se si usano i magneti al neodimio in questo modo, occorre ricordarsi di sostituirli di tanto in tanto.

Attenzione allo spessore del vetro

Poiché non vi è alcun contatto diretto tra il magnete e l'elemento cui aderisce, la forza di attrazione è minore. Maggiore è lo spessore della parete dell'oggetto da pulire, più potenti dovranno essere i magneti che utilizzerete. Il nostro disco magnetico S-15-08-N, ad esempio, a una distanza di 5 mm ha una forza di attrazione pari soltanto a ca. 350 g. In caso di contatto diretto sarebbero 6,7 kg.

Evitare graffi

Nonostante la loro superficie liscia i magneti possono graffiare il vetro o altre superfici delicate. Pertanto se volete eseguire la pulizia con un magnete senza rivestimento, proteggete sempre la superficie dai graffi. Inserite un fazzoletto di carta o un sottile pezzo di stoffa tra il magnete e la superficie. A causa della maggiore distanza tra i magneti, dovrete scegliere magneti più potenti.

Esempi di utilizzo

Come si vede nell'immagine precedente, gli acquari si possono pulire facilmente con l'aiuto dei magneti. Delle istruzioni passo a passo sono disponibili nell'applicazione "Pulire l'acquario". Per esempio si possono utilizzare i seguenti magneti:
Anche bottigliette di vetro, vasetti o sacche d'acqua si puliscono bene con i magneti. La spiegazione è descritta nell'applicazione "Pulire bottiglia e zaino idrico". Per una bottiglia di vetro spessa ca. 2 mm, per esempio, è possibile utilizzare i seguenti magneti:
In caso di sporco ostinato spesso non basta avvolgere il magnete in uno straccio. In questi casi servono spugne abrasive o spugne d'acciaio. Le spugne d'acciaio sono particolarmente pratiche se è presente solo una piccola apertura. Sulle immagini si può vedere una sfera di vetro utilizzata da uno dei nostri clienti per annaffiare i fiori. Per pulire la sfera ha utilizzato i seguenti prodotti:
  • 1 anello magnetico del tipo R-06-02-02-G
  • 1 disco magnetico del tipo S-15-08-N
  • 1 spugna d'acciaio di buona qualità (quelle più economiche potrebbero graffiare la superficie)
  • colla potente, ad es. UHU MAX REPAIR
Tagliare dalla spugna d'acciaio un filo singolo piuttosto lungo e fissarlo con un nodo al piccolo anello magnetico. Avvolgere poi il resto del filo intorno al magnete. Per fissare il filo aggrovigliato sul disco magnetico e proteggerlo dalla corrosione, immergere il filo nella colla. Nota del team di supermagnete: prima o poi il magnete comincerà comunque ad arrugginire. Tenete in conto che il disco magnetico dovrà essere sostituito di tanto in tanto.
Quando la colla si è asciugata, è possibile inserire la mini-spugna d'acciaio nella sfera di vetro insieme a un po' d'acqua e muoverla dall'esterno con il disco magnetico. Un panno protegge il vetro dai graffi del magnete più grande. Anche il vetro all'interno non si graffia se si riempie la sfera con un po' d'acqua.
Per pulire una finestra a tripli vetri, infine, uno dei nostri clienti ha utilizzato due MAGNETI DELLA MORTE, lasciando tuttavia inseriti i cappucci di protezione (vedi progetto Pulizia delle finestre). Questa applicazione è assolutamente da sconsigliare perché a una distanza così grande dovreste usare magneti estremamente potenti e di conseguenza la vostra finestra potrebbe andare in frantumi.

In alto